Un percorso tra i sapori del tempo // "Sos Papassinos"

Un percorso tra i sapori del tempo // "Sos Papassinos"

Scritto il 23/10/2019
da NuoroApp

Con questo percorso vogliamo guidarti e farti conoscere i luoghi de "Sos Papassinos", le pasticcerie artigianali nuoresi dove ancora oggi, rispettando procedure e ingredienti di una volta, vengono fatti i Papassinos, dolce rappresentativo delle festività di Ognissanti. Partendo dagli ingredienti base: farina, zucchero, uova, mandorle, noci e uva passa (“sa papassa", da cui il prodotto finale prende appunto il suo nome), con alcune varianti di ingrediente, prendono origine quattro tipologie di papassinos che potrai trovare nelle pasticcerie da noi consigliate: 

“Papassinos”, i papassinos classici, con gli ingredienti di base e ricoperti in superficie con i granelli di zucchero o, in alcuni casi, senza.
“Papassinos chin sa cappa”, la variante dei papassinos classici ricoperti in superficie con glassa di zucchero decorata con momperiglia colorata o argentata.
“Papassinos de simula”, vengono identificati come papassinos anticos, papassinos antichi, semplici, fatti con semola di grano duro.
“Papassinos de binicottu”, in questo caso all'impasto viene aggiunto su binicottu, una sorta di sciroppo dolciastro ottenuto dalla cottura del mosto o dei fichi d'india, che rende sos papassinos di colore scuro.

Tutte questi diverse tipologie, prodotte con ingredienti genuini abbinati a lavorazioni e personalizzazioni tramandate, che ogni "mastru durcheri" tiene segreto, danno origine a Sos Papassinos diversi tra loro ma uguali  in fatto di bontà e qualità del sapore.

Non perdiamo tempo..


I Luoghi della Perdizione

COROEMENDULA

 


papassinos chin cappa
papassinos de simula
papassinos de binicottu

Vedi

Situata nel quartiere storico di San Pietro, a due passi dalla Casa Museo di Grazia Deledda. La bellezza di questa pasticceria, che appaga occhi e palato, non è data solo dall’incantevole produzione dolciaria della proprietaria, Elena, che lavora sulle piccole e deliziose quantità, ma anche dall’ambiente caratteristico, dove fanno bella mostra di sé i mobili e gli arredi di una vecchia farmacia del 1872.

Vai alla Scheda


FOIS dal 1955

 


papassinos
papassinos chin cappa

Vedi

Pasticceria storica nella produzione di dolci tipici nuoresi nasce con un piccolo laboratorio nel 1955. L'impronta originaria, fondata sul puntuale rispetto della tradizione dolciaria nuorese, non è mai stata abbandonata da Grazia e Michele, per quanto riguarda il procedimento di lavorazione e la scelta degli ingredianti, ma anche per il periodo di confezionamento di alcuni dolci: i "papassini" si preparano solo nelle festività dei Santi, "le origliette" e "sas cattas" nel periodo di carnevale e "sas casadinas" in prossimità della Pasqua.

Vai alla Scheda


INCANTADORA

 


papassinos
papassinos chin cappa
papassinos de simula

Vedi

Un vero Incanto per occhi e palato la Caffetteria Pasticceria Incantadora in via Piemonte, nel cuore di Istiritta. Conosciuta ed apprezzata Dolceria dagli anni settanta sotto il nome di Giovannina Camboni, “mastra durchera” per generazioni di “bucchidurches”, attualmente la Pasticeria sotto la gestione della figlia Rina Contu si è modernizzata ed evoluta conservando sempre la qualità e la bontà dei suoi prodotti da forno.

Vai alla Scheda


LUISA MONNE & FIGLIO

 


papassinos
papassinos chin cappa
papassinos de simula
papassinos de binicottu

Vedi

Chiudete gli occhi e immaginate di gustare una dolcezza infinita. Ecco... ora apriteli e correte alla Pasticceria Monne, la troverete là. Da 43 anni la pasticceria Monne, avviata da Zia Luisa  e successivamente col supporto di Abramo, offre ai suoi clienti una immensa varietà di dolci tipici sardi (amaretti, bianchini, guelfi, casadinas, gattò, aranzada, copolettas, caschettas, cocconeddos, papassini e dolci di carnevale).

Vai alla Scheda


OASI DELIZIOSA

 


papassinos
papassinos chin cappa

Vedi

Nata nel 1990, grazie alla passione e alla forte voglia di inventare di Antonio, L'Oasi Deliziosa è entrata nel cuore di molti Clienti di Nuoro e non solo. Attiva nella ricerca di nuovi prodotti, tecniche e materiali, senza mai dimenticare le tradizioni dolciarie barbaricine che da secoli accompagnano feste e incontri importanti.

Vai alla Scheda


Su Cocconeddu de binicottu // Il dolce in via di estinzione..

Non parliamo di Papassinos, ma anche in questo caso di un dolce tradizionale che a Nùoro veniva preparato per le festività di Ognissanti e Sant'Antonio: "Su Cocconeddu de binicottu".

Da un pò di tempo chiedevamo informazioni su chi potesse ancora fare questo dolce, ma senza alcun esito positivo, qualcuno aveva dei ricordi vaghi, altri non ne conoscevano l'esistenza. Grazie alla preparazione di questo semplice percorso tematico per NuoroApp ci è stato possibile venire a conoscenza che a Nùoro c'è ancora qualcuno che lo prepara con la ricetta e la lavorazione originale. Grazie a Zia Luisa Monne, della omonima pasticceria abbiamo potuto riassaporare e riconfermare un sapore per noi datato ormai più di quaranta anni fà.

Su Cocconeddu de binicottu può considerarsi una via di mezzo tra il dolce e il pane, come d'altronde tutti i dolci nati in origine come manipolazione del pane, preparato con lievito madre "Sa madriche", una preparazione antichissima tramandata da generazione in generazione, con aggiunta di binicottu ottenuto dalla cottura del mosto, dei fichi d'india o, meglio ancora del corbezzolo, melalidone, come si faceva un tempo. 

Insomma "Su Cocconeddu de binicottu", un genuino legame con il passato.